Restauro e riparazione pianoforti Torino
Restauro e riparazione pianoforti Torino

I restauri dei pianoforti sono diventati un argomento delicato.

Durante la nostra attività professionale abbiamo eseguito innumerevoli riparazioni e restauri di vecchi pianoforti,generalmente risalenti a cavallo del secolo.A volte semplici regolazioni ma frequentemente riparazioni di vecchi pianoforti con gravi difetti (sostituzioni di corde, caviglie, somieri, riparazioni di tavole armoniche, sostituzione martelletti,smorze ecc.) ridando vita e funzionalità a pianoforti molto vecchi e non più in grado di fornire buoni risultati.
In questi ultimi anni,però,è tutto cambiato.Oggi arrivano dall'oriente pianoforti nuovi perfettamente funzionanti e,secondo i modelli,anche in grado di accompagnare lo studente fino agli esami del diploma.

Per contro i costi di restauro sono rimasti alti pochè si tratta di lavoro che va eseguito interamente a mano.

Inoltre i prezzi dei ricambi che provengono dalla Germania continuano,anche se più lentamente,a lievitare.Ne consegue che per un restauro di un vecchio pianoforte occorre,il più delle volte,spendere più che nell'acquisto di un pianoforte nuovo.

Naturalmente rimane l'aspetto affettivo.Quando si tratta di un pianoforte di famiglia al quale si è molto affezionati.In questo caso,specie se di buona marca tedesca,potrebbe essere ragionevole esaminare la possibilità di un restauro.

Finora mi sono riferito ai pianoforti verticali che sono i più diffusi. Diverso è il discorso per le code che comportano prezzi d'acquisto decisamente più alti.In questo caso una riparazione od anche un restauro completo potrebbero avere ancora convenienza.Anche qualora si trattasse di riparazioni di tavole armoniche o di sostituzione del somiere che richiedono di disarmare il telaio di ghisa ed in pratica di smontare tutto il pianoforte.
Vi è infine un altro aspetto da considerare,quello forse più difficile:quello del suono.Un pianoforte di 100 anni fa non ha lo stesso suono di un pianoforte di oggi (anche se fosse della stessa marca). A quell'epoca i pianoforti avevano una timbrica piena (specie nei bassi),corposa e,non di rado,anche morbida.Negli ultimi decenni abbiamo assistito ad una trasformazione mondiale del gusto. I suoni sono diventati via via più brillanti.Sembra non vi sia confine alla ricerca del brillante.I giovani sono ormai cresciuti con questa timbrica nelle orecchie.Persino il diapason è salito.Ma un vecchio pianoforte,anche restaurato,è probabile conservi la sua timbrica di una volta. Per questo motivo rimane uno strumento da amatore

Alcuni esempi di pianoforti riportati a nuova vita