La casa BECHSTEIN di Berlino non ha bisogno di presentazioni:si tratta di uno dei 3/4 grandi marchi storicamente ai vertici mondiali della qualità dei pianoforti.Da cosa si giudica la qualità del pianoforte?Da due parametri che sono la qualità del suono e la qualità costruttiva.Per quanto riguarda la qualità del suono quando si arriva ai vertici,come in questo caso,solo il pianista riesce ad estrarre,suonando,tutte le sfumature che lo strumento riesce ad esprimere e che lo collocano al più alto livello.Questo non significa che non sia adatto anche allo studio elementare,anzi,il bambino che avrà la fortuna di studiare su un pianoforte di questo livello potrà progredire con facilità grazie alla precisione della tastiera ed al suono di qualità.Inoltre lo potrà accompagnare anche nella preparazione degli esami di Conservatorio anche fino al diploma proprio perchè lo strumento riuscirà a percepire tutte le sfumature del tocco che il giovane pianista gli saprà tramettere.Riguardo la qualità costruttiva chiamiamo a testimoni gli esemplari di questa marca che pur avendo,già da un pezzo, superato il secolo,dopo le opportune manutenzioni,sono ancora in forma smagliante.Ricordo che quando visitai la fabbrica Bechstein nel settembre del 1989 rimasi impressionato da quasto stabilimento modernissimo tutto di vetro,alto 8/10 piani proprio nel centro di Berlino.Un’altra cosa che mi impressionò fu che vidi in ogni dove durante la visita grandi quantità di parti come tavole armoniche,coperchi,tastiere,fiancate,meccaniche ecc.tutte accatastate in attesa e chiesi al capo fabbrica che ci accompagnava,il motivo di tutta quella scorta di parti.mi rispose che tenevano tutte quelle parti già finite in magazzino per una stagionaturaa di tre anni perchè solo così si poteva ottenere la lunga durata della vita del pianoforte.Questo ci aiuta ,in parte,a capire come si giustifica l’alto prezzo di questi pianoforti. Questo esemplare,che porta il numero di matricola 167730 ed è quindi stato costruito nel 1975 ed è ancora un giovincello anche in virtù dello scarso utilizzo fattone dal precedente proprietario che ci aveva studiato i primi anni per poi lasciarlo inutilizzato.Ed ora pur a malincuore,mi ha pregato di occuparmi della vendita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *