SCHIEDMAYER:uno dei due o tre marchi più prestigiosi di tutta la storia del pianoforte.Per questo abbiamo deciso di eseguire un restauro maniacale onde riportarlo al suo splendore ed alla sua efficienza.Questo esemplare è stato costruito nel 1906/1907.Quando lo abbiamo ricevuto non si presentava tanto bene:era nero e con molte crepe nella tavola armonica,Abbiamo raschiato la vernice nera in un angolino scoprendo un bel palissandro. Evidentemente uno dei suoi precedenti proprietari lo aveva preferito nero.Per riparare le crepe sulla tavola si doveva disarmare il telaio di ghisa.A questo punto abbiamo pensato che sarebbe stato bello restituirgli tutta la vigoria del suo suono originale. Abbiamo preferito seguire la strada più difficile.Certo sarebbe stato più facile farci fare una tavola nuova.Ma la tavola armonica è il cuore del suono ed avremmo perso la sua originalità.Così abbiamo smontato la tavola pezzo per pezzo rimontandola  con particolare attenzione all’incollaggio delle catene affinchè riprendesse la sua curvatura e siamo molto soddisfati del risultato finale.Siamo stati in dubbio sulla martelliera che non era ancora del tutto consumata ma,pensandoci bene,puntando al massimo risultato,abbiamo scelto una bella martelliera nuova.Adesso può sfidare,sul piano delle prestazioni,i pianoforti nuovi delle grandi marche. In tanti anni non ho mai sentito un pianoforte d’epoca suonare così e possiamo ben dire che suona adesso come quando era nuovo.Infine,abbiamo poi deciso di sverniciarlo completamente perchè si presentasse di nuovo nel suo palissandro originale.Sono sicuro che il suo futuro fortunato possessore ne ricaverà grande soddisfazione.
Questo esemplare si presta non solo ad utilizzo studio in casa privata ma anche per rappresentanza in ville,castelli,hotel,ecc.